LUNEDI’ 13 APPENNINO SEPOLTO!! PROBABILI FIOCCHI IN SERATA ANCHE IN CITTA’!!!

LUNEDI’ 13 APPENNINO SEPOLTO!! PROBABILI FIOCCHI IN SERATA ANCHE IN CITTA’!!!

Tags :

Category : Previsioni

Ben ritrovati amici e lettori.

Questo articolo sarà incentrato sulla giornata di Lunedì 13  quando una depressione di origine ARTICA raggiungerà in generale tutto il nord e centro Italia compresi i nostri territori.

“SPAGHI” MODELLO GFS

Come spesso accade in questi casi, il sud rimarrà invece più “riparato” soprattutto per quanto riguarderà le temperature, che rimarranno in media o qualche grado al di sotto del periodo non subendo appieno il “freddo” apportato dalla depressione.

Ancora in queste ore non è dato sapersi dove si collocherà l’ entrata precisa di questa perturbazione sul nostro stivale, anche se sembra quasi certo che dapprima farà il suo ingresso dalla valle del Rodano per poi proseguire dalla “porta della bora”.  

Anni e anni di passione per questa materia, mi fanno pensare al classico ingresso della depressione  che con il passare delle ore apporterà aria sempre più fredda in grado di abbassare rapidamente la quota neve.

CLASSICO INGRESSO DEPRESSIONARIO: PRIMA PIOGGIA E POI NEVE!!

Dato molto importante è che il passaggio di tutto il sistema depressionario sui nostri territori, sarà molto veloce e sia il calo delle temperature che il maltempo durerà in tutto 24/36 h.

ENTRIAMO ORA NELLO SPECIFICO DI CIO’ CHE POTREBBE ACCADERE NELLA GIORNATA DI LUNEDI’ , AVVERTENDO  SUBITO CHE I TERRITORI PIU’ COLPITI DAL PEGGIORAMENTO SARANNO L’ APPENNINO E LA PARTE ORIENTALE DELLA REGIONE. 

LUNEDI’ 13 NOVEMBRE

MATTINA: La mattinata dovrebbe aprirsi con cieli nuvolosi o molto nuvolosi con temperature minime intorno ai 2/4 gradi. Già dal primo mattino potremo avere le prime precipitazioni a carattere di pioggia con ventilazione abbastanza sostenuta. In appennino, ad un quota compresa fra i 1000/1200 metri, dovrebbero iniziare le prime precipitazioni nevose.

POMERIGGIO: Nel corso della giornata il minimo depressionario dovrebbe stabilizzarsi per alcune ore sulle coste fra la toscana e il lazio determinando precipitazioni più intense anche sui nostri territori. L’ aria fredda entrerà ancor più convintamente sul centro Italia abbassando anche la quota delle nevicate dovrebbe portarsi abbastanza rapidamente intorno ai 800/900 metri. Potrebbero tranquillamente vedersi quindi le prime virghe nevose a quella quota anche sulla nostra città. In appennino e a quote intorno ai 1000/1200 metri dovrebbero continuare le precipitazioni che dovrebbero essere anche abbondanti quindi già dal pomeriggio avremo i primi accumuli stimati fra i 10 e 20 cm.

TARDO POMERIGGIO/SERA’: Se come appare dalle carte delle precipitazioni le stesse dovessero insistere fino alla serata, non escludo fiocchi  “fradici” anche sulla nostra città ad una quota compresa fra i 500 e i 600 m. Continuerà a nevicare in appennino dove il manto nevoso a fine evento potrebbe raggiungere tranquillamente i 70/90 cm di neve fresca. 

Al momento escludo qualsiasi tipo di accumulo nevoso per la nostra città anche se in questi casi tutto dipenderà dalla tempistica:  INGRESSO DI ARIA FREDDA + PRECIPITAZIONI. 

L’ appennino Umbro-Marchigiano sarà il vero protagonista di questo peggioramento zone dell’ interno marchigiano a ridosso dell’ appennino potrebbero vedere lievi accumuli anche ad una quota di 500/600 metri. 

Per quanto riguarda i nostri territori limitrofi, non escludo lievi accumuli nevosi nei comuni della fascia appenninica come Scheggia e Fossato di Vico.

Queste sono alcune carte che delineano bene quanto descritto e il divario che si potrà avere fra appennino est regionale e città ad ovest del Tevere che difficilmente vedranno abbassarsi la quota neve al di sotto degli 800/900 metri.

PRIMO INGRESSO FREDDO DELLA STAGIONE DURATA MASSIMA 24h EFFETTI NEVOSI SOPRATTUTTO IN APPENNINO!!!

MEDIO TERMINE

Da martedì, la perturbazione traslerà velocemente ad est verso i balcani determinando un rapido miglioramento del tempo, e un rapido innalzamento delle temperature che si porteranno sui valori in media del periodo o solamente qualche grado al di sotto.

PER QUALSIASI CAMBIAMENTO DI RILIEVO SARA’ MIA CURA AGGIORNARVI SULLA SITUAZIONE!!

Un saluto a tutti Ric Meteo Gubbio

 


NEVE CONFERMATA!!! DAL 15 GENNAIO….

Tags :

Category : Previsioni

Ci siamo amici e lettori, è arrivato il momento di fare il punto della situazione, visto che oramai se le cose cambieranno lo vedremo solamente in tempo reale.

A tutte le uscite dei modelli, il minimo depressionario viene visto più a nord o più a sud, fattore che potrebbe fare la differenza sui quantitativi nevosi che ci aspettano. Come detto però, oramai è inutile aspettare oltre, anche perché dalle esperienze che ho vissuto in passato, ci sono sempre state sorprese sia in negativo che in positivo, per quanto riguarda questo tipo di configurazione.

Ora proverò a farvi un breve riassunto, su quello che sta succedendo e succederà i prossimi giorni. Cercherò di farvi un quadro generale, per poi focalizzare il “punto” sulla nostra città.

Saranno tre i step principali:

Il primo step, oggi tra pomeriggio e sera, con il crollo termico (che abbiamo già in parte visto) e GPT , che potrà donare rovesci di neve o graupel  sulla nostra regione dove le precipitazioni persisteranno fino alla serata. Difficilissimo stabilire la collocazione dei fenomeni, si può solo dire che forse farà gioco lo sbarramento orografico alle correnti di Nord Ovest per dare origine ad una fenomenologia un po’ più organizzata.
Quindi ci si può attendere una maggiore insistenza dei fenomeni sulle zone orientali quindi anche Gubbio  con il Sud Est regionale in pole.

Il secondo step, sarà Domenica 15,  quando un primo impulso molto freddo in quota(-34/-35) , giungerà da nord e andrà a scavare un minimo di pressione che dal mar ligure scivolerà verso il medio-basso tirreno. Tale dinamica darà origine ad un sistema perturbato, che tenderà ad interessare in particolar modo il centro Italia per quanto riguarda la neve, ed il sud per corpose piogge.
Freddi venti da Nord Est irromperanno sulle regioni centrali, mentre un occlusione del sistema perturbato, è vista svilupparsi sulle stesse.
Si attendono quindi fenomeni nevosi intensi ed insistenti lungo il versante Adriatico, dalla Romagna fino all’Abruzzo e lungo tutto l’Appennino centrale.
Attesa fenomenologia più attenuata, ma comunque ben strutturata anche sull’ Umbria in particolar modo lato orientale, Gubbio compreso, parte della Toscana e alto Lazio.
In alcune ore, la neve cadrà fino in prossimità del piano, specie dove i fenomeni saranno più intensi, su Romagna, Marche, Umbria, Toscana, Abruzzo e Lazio interno.

Il terzo step vedrà giungere sempre da Nord, tra Lunedì e Martedì, un terzo nucleo molto freddo, situazione ancora da definire, ma  molto  interessante.
Esso causerà una recrudescenza del maltempo, andando ad alimentare il sistema perturbato, presente al centro-sud.
Difficile ancora definire lo sviluppo di tale peggioramento, ma con buone probabilità esso porterà una nuova intensificazione dei fenomeni sulle zone già citate, con nuove possibilità di  nevicate piuttosto diffuse e in qualche caso intense, sulla gran parte delle regioni centrali Umbria compresa.

FOCUS SU GUBBIO E COMUNI DELLA FASCIA

Analizzerò ora, cosa potrà accadere sulla nostra città nei primi due step, riservandomi di darvi nuovi aggiornamenti per le giornate di Lunedì e Martedì anche se vi fornirò delle tendenze anche su quelle giornate.

PRIMO STEP OGGI 13 Gennaio 

Abbiamo assistito in questa giornata a piogge abbastanza consistenti e continue, con temperature abbastanza “alte” rispetto ai giorni scorsi. Nel contempo, con il passare delle ore c’ è stata, e ci sarà, una veloce (in termini meteorologici) discesa delle temperature, che si porteranno intorno allo zero entro la sera/notte. In questa occasione, come già descritto, potrebbero esserci rovesci nevosi di groupel, gragnola o neve. Tali rovesci se vi saranno,  avranno carattere molto localizzato e di breve durata. Tradotto in parole povere, non aspettatevi gran che dalle prossime 6/12 ore in fatto di neve.

Sabato 14 Gennaio

Sabato sarà un giorno interlocutorio in fatto di precipitazioni. Sarà una giornata abbastanza grigia ma con fenomeni assenti o quasi, in quanto il minimo di pressione che si formerà a ridosso delle coste tirreniche, sarà ancora troppo distante, per determinare una qual si voglia fenomenologia. Lo stesso sarà però in lento spostamento verso sud-est e determinerà molto probabilmente le prime snevischiate nella nottata di Sabato su Domenica. 

SECONDO STEP Domenica 15 GENNAIO

Domenica sarà la giornata cruciale per vedere la neve sulla nostra città. Se di primo mattino sarà ancora a carattere di nevischio intermittente, dalla tarda mattinata/primo pomeriggio, le precipitazioni dovrebbero farsi più consistenti con nevicate più persistenti. Il momento precipitativo più proficuo viene visto infatti al momento dalle 13 alle 20 con nevicata a tratti anche intensa. Ciò non significa che nevicherà per tutto il periodo citato ma ci sono buone possibilità sulla persistenza dei fenomeni. Fenomeni nevosi, che comunque a carattere intermittente dovrebbero perdurare anche nella nottata di Domenica su Lunedì. Detto ciò non mi aspetto cumuli di neve ma un buon manto nevoso al suolo a fine evento si. Al momento dato che è questo che tutti volete sapere, mi aspetto dai 10 ai 20 cm di neve al suolo se tutto dovesse andare come da previsioni.  Come  già specificato però, potrebbero esserci “sorprese” sia in negativo che in positivo, quindi prendete questi “benedetti” centimetri solo in maniera indicativa.

16/17 GENNAIO 

Il 16 sarà una giornata fredda consnevischiate” intermittenti, alternate a ampie pause precipitative e addirittura schiarite. Fra la serata/nottata del 16 dovrebbe arrivare da nord un altro nucleo freddo, che potrebbe portare altri episodi nevosi degni di nota per la giornata del 17 Gennaio. Inutile però cercare altri dettagli visto che sicuramente dovremo vedere ciò che accadrà realmente nella giornata di Domenica!!!

Un saluto a tutti e mi raccomando non fissatevi solo sui centimetri… ah ah 

Ric Meteo Gubbio


ARRIVA LA NEVE?? 99% SI!!!

Tags :

Category : Previsioni


Ben ritrovati a tutti gli amici e lettori!!!

Una nuova ondata di freddo sta per arrivare sulla nostra penisola e anche se sarà meno “tosta” in termini di gelo percepito, sarà molto probabilmente più produttiva in termini nevosi in tutto il centro nord.

Tutti i modelli meteorologici sono infatti concordi che a partire dal fine settimana, una discesa di aria fredda proveniente da nord-est investirà la nostra penisola.

Assisteremo prima però, ad un temporaneo rialzo abbastanza cospicuo delle temperature. Tale rialzo avrà però vita breve 36 ore circa, per poi aprire un periodo freddo e sotto media termica, che pare durerà circa una decina di giorni, come descritto dagli “spaghi” delle emissioni del modello GFS abbastanza eloquenti.

Entriamo ora nello specifico per quanto riguarda la nostra regione/città. 

Le previsioni che sto per postare, sono suscettibili di variazioni soprattutto per quanto riguarda le precipitazioni, in quanto il posizionamento definitivo dei minimi depressionari, stabilirà l’ effettivo quantitativo delle stesse. Al momento, ad ogni aggiornamento ci sono degli aggiustamenti,  che non dovrebbero però precludere precipitazioni nevose anche sulla nostra città.

Andiamo però per ordine per quanto riguarda i prossimi 4 giorni 12/13/14/15 Gennaio.

 Giovedì 12 Gen. Mattina Pom.  Sera

La giornata di domani sarà caratterizzata da un rialzo termico abbastanza evidente, sia nelle temperature minime che in quelle massime. Avremo quindi minime superiori allo zero e massime intorno ai 6/8 gradi. In serata arriveranno le prime nubi consistenti e probabilmente i primi piovaschi.

Venerdì 13 Gen. MattinaPom. Sera

Venerdì sarà una giornata abbastanza umida. Mentre di primo mattino e nelle ore centrali farà ancora abbastanza “caldo”, nella seconda parte, tardo pomeriggio/sera inizierà il costante calo delle temperature dovuto al sopraggiungere dell’ aria fredda. Al momento le precipitazioni più corpose dovrebbero essere concentrate nella prima parte della giornata con conseguente pioggia sulla nostra città e quota neve relegata al di sopra dei 900 metri. Se come penso, ci dovessero essere ancora precipitazioni in serata/tarda serata la quota neve si abbasserà fino a 400/500 metri così da vedere nevicare anche in città. Al momento è impossibile determinare la quantità precipitativa ma l’ eventuale neve potrebbe riservarci un velo bianco per il risveglio di Sabato.

 Sabato 14 Gen. Mattina Pom. Sera 

Sabato sarà una giornata interlocutoria con l’ arrivo del freddo su tutta la nostra regione città. Di primissimo mattino i cieli saranno per lo più nuvolosi con qualche residua precipitazione. Dal mattino i cieli si mostreranno nuvolosi o parzialmente nuvolosi. Temperature minime e massime in calo marcato. Durante la  sera/notte i cieli si faranno sempre più nuvolosi e l’ entrata del nocciolo freddo in quota alle nostre latitudini potrebbe scaturire l’ inizio di precipitazioni nevose.

Non metto carta allegata perché avrebbe poco senso.

Dom.15 Gen. Mat.   Pom. Sera 

Dalla notte di Sabato per tutta la giornata di domenica sono previste precipitazioni nevose sulla nostra città. Allo stato attuale sono previsti anche accumuli degni di nota. Non mi sbilancio sui cm o altro perché qualsiasi cosa dicessi non sarebbe corretta , non mi stupirei però di vedere un buon accumulo depositato a terra a fine evento. Quindi la giornata di Domenica è quella che risulta la più indicata per vedere una seria nevicata.

Medio Termine

Freddo e altre occasioni nevose per tutta la prossima settimana. Terget previsionale 16/20 Gennaio

Lungo Termine

Mese di Gennaio che potrebbe risultare freddo per tutta la penisola fino al suo termine con valori sempre o quasi sotto la media del periodo.

Naturalmente mi riservo di fornirvi ulteriori aggiornamenti sulla giornata di Domenica!!!!

Un saluto a tutti Ric Meteo Gubbio


ANCORA FREDDO PER I PROSSIMI GIORNI MA LA NEVE??

Tags :

Category : Previsioni

Ben ritrovati amici e lettori.

Scusate per qualche giorno di latitanza ma oltre ad essere un grande appassionato di meteorologia, sono anche amante dei viaggi, e quando posso cerco di farne il più possibile.

Purtroppo mi sono perso dal vivo la nevicata del 5 Gennaio anche se sono rimasto sempre informato dell’ evolversi della situazione. Come avevo preventivato c’ è stata poca neve accumulata al suolo, ma la traiettoria della perturbazione che ancora ci sta interessando, era troppo a sud est per pretendere di più di ciò che è accaduto.

Discorso diverso per il gelo e le temperature che ancora in questi giorni faticano ad andare sopra lo zero termico.

Grandi disagi o festa, a seconda dei gusti, nelle regioni del sud-est Italiano con regioni come Abruzzo, Molise, Puglia e Irpinia che stanno facendo il pieno di neve.

La situazione che sembrava migliorare con questo fine settimana, si prolungherà invece di qualche giorno, visto che la perturbazione che prima sembrava voler “scivolare” a sud-est abbastanza rapidamente, sta ritornando con moto retrogrado verso il nostro stivale attirata da un depressione Nord- Atlantica in discesa dai mari del nord.

Tale situazione si può notare dalla carta che vi posto qui sotto:

cfs-0-42

Come però potrete notare dalla carta, il nocciolo freddo principale, anche in questo caso, dovrebbe rimanere a sud dell’ Umbria, e ciò implica una recrudescenza dei fenomeni nevosi nelle regioni che già da giorni sono nella morsa di gelo e neve.

Passiamo quindi ora alle previsioni per i prossimi tre giorni per quanto riguarda l’ Umbria e la nostra città, che vedranno ancora gelo ma poco o nulla di neve.

Naturalmente in queste irruzioni da est basta una variazione di poche centinaia di km più a nord- ovest per variare tutto il quadro previsionale ma al momento con la mia modesta esperienza la vedo così :

Lunedì 9 Gennaio Mattina nuvolasole Pomnuvolasole Sera nuvola

umbria-verde2

Temperature ancora sotto lo zero e davvero fredde durante la mattinata ed in serata. Cieli nuvolosi o parzialmente nuvolosi. Massime che nelle ore centrali della giornata dovrebbero raggiungere i 3/5 gradi.

Martedì 10 Gennaio Mattina solenuvolaneve Pom. nuvolasole Serasolenuvolaneve

nuova

Come potrete notare ho messo il simbolo della neve sulla cartina, visto che le zone orientali potrebbero essere esposte ad un leggero stau dovuto alla retrogressione della massa di aria fredda. Detto ciò non aspettatevi niente di che se non qualche fiocco svolazzante portato dal vento. Discorso diverso in Appennino soprattutto a sud-est dellla nostra regione, che potrebbe vedere nuove nevicate. Ancora temperature fredde e gelo. Massime in calo intorno a 0/2 gradi.

Mercoledì 11 Gennaio MattinasolenuvolanevePom.nuvolaSerasolenuvolaneve

nuova

Ancora simbolo della neve sulla cartina, visto che potremmo essere ancora  esposti ad un leggero stau dovuto alla retrogressione della massa di aria fredda. Detto ciò non aspettatevi niente di che se non qualche fiocco svolazzante portato dal vento. Discorso diverso in Appennino soprattutto a sud-est dellla nostra regione, che potrebbe vedere nuove nevicate. Ancora temperature fredde e gelo. Massime in calo intorno a -1/0 gradi.

POSSIBILITA’ DI LIEVI SFIOCCHETTATE NEI GIORNI CITATI 50% SALVO DIVERSI AGGIORNAMENTI NEI MODELLI PREVISIONALI

MEDIO TERMINE 

Temporanea risalita delle temperture nei giorni 12/13 Gennaio, probabile nuova discesa fredda dalla nottata del 13. Ancora ipotesi fredde per il prossimo fine settimana 14/15/16. Da confermare anche se alcuni dei modelli principali fanno crescere tale ipotesi. Giorno “propizio” per noi per eventuali nevicate sarà il 14 Gennaio.

LUNGO TERMINE

Probabile pausa anticiclonica e temperature in salita nei giorni dal 17 al 23 gennaio. Tendenza da confermare con i prossimi aggiornamenti.


Le previsioni sono offerte da:

 banner_ricmeteo_2   nofriauto     fidoka306