SITUAZIONE 22/23/24 GENNAIO!! E’ L’ ORA DELLA DAMA BIANCA!!

SITUAZIONE 22/23/24 GENNAIO!! E’ L’ ORA DELLA DAMA BIANCA!!

Category : Previsioni

Ben ritrovati amici e lettori.

E’ ora di sciogliere la prognosi relativa al prossimo peggioramento che già in queste ore ha prodotto eventi nevosi su tutta la fascia appenninica e pre Appenninica della nostra regione. 

L’ aria artica in entrata sul nostro stivale andrà a creare un minimo depressionario che viene visto in formazione fra la Sardegna e le coste della Toscana. Tale minimo richiamerà aria più fredda di stampo continentale, lo scontro di queste due masse d’ aria in sede Italica produrrà un fronte precipitativo su tutto il centro e parte del nord della nostra penisola per i prossimi giorni e per le prossime ore. 

Trattandosi di aria Artica le temperature non saranno gelide e non stiamo parlando assolutamente di Burian o altre perturbazioni provenienti direttamente da est, ma tale massa d’ aria riuscirà comunque a portare precipitazioni nevose su diverse regioni della nostra penisola Umbria compresa.

Nelle prossime ore assisteremo a moderate precipitazioni sparse. Dal pomeriggio odierno avremo un graduale ulteriore peggioramento a partire da ovest della nostra regione. Precipitazioni via via più intense interesseranno tutte le regioni centrali compresa l’ Umbria dalle ore notturne e nella giornata di Martedì, quando assisteremo ad un progressivo abbassamento della quota neve a partire dal pomeriggio, e in maniera più significativa in serata ; fino ai 300 m nelle aree interne della Toscana e nord Lazio e Umbria  settentrionale, 500- 600 metri altrove; grazie all’afflusso freddo sopra descritto.  Le precipitazioni poi dovrebbero proseguire fino alla prima parte di Mercoledì quando la quota neve potrebbe scendere ulteriormente.

Entriamo ora nel dettaglio per quanto riguarda la nostra regione /città:

LUNEDI’ 21 Gennaio

La giornata di Lunedì si aprirà con nuvolosi su tutto il territorio regionale. Nel corso della giornata avremo un aumento della nuvolosità e precipitazioni sparse a partire dai settori dell’ ovest regionale in estensione a tutto il territorio della regione. In appennino potremo avere nuvole più compatte a fin dal primo mattino che potrebbero produrre locali deboli nevicate ad una quota compresa fra i 500/700 metri. Dal pomeriggio sera  precipitazioni più insistenti e diffuse su tutto il territorio della regione  con  quota neve alto collinare  nella parte orientale della regione. La quota neve sarà inizialmente intorno ai 500/600 metri per l’ Umbria settentrionale 700 metri per il resto della regione. Dalla serata potremo avere i primi lievi accumuli lungo la fascia appenninica. In nottata ulteriore calo della quota neve. Temperature minime 0/2 massime 3/5 gradi.

MARTEDI’ 22 GENNAIO

La giornata di martedì si aprirà con cieli nuvolosi o molto nuvolosi su tutto il territorio regionale con precipitazioni abbastanza diffuse su tutta la regione. Nel primo mattino avremo una quota neve fra i 400/500 metri nel nord regionale e nella parte orientale della regione, 500/700 metri nel resto del territorio regionale. Stante i dati attuali nevicate diffuse fin da subito su tutta la fascia appenninica. Dal primo pomeriggio ed ancora di più fra il pomeriggio e la sera, dovremmo avere un incremento delle precipitazioni che dovrebbero persistere per tutta la notte di Martedì fino alla mattinata di Mercoledì. In questa finestra temporale dovremmo avere un incremento dell’ apporto di aria fredda con quota neve in calo fino ai 200/300 metri nel nord regionale mentre neve collinare nel resto della regione. Stante le precipitazioni previste mi aspetto accumuli discreti nell’area dell’ Eugubino Gualdese e Alta Valle del Tevere.  Temperature minime -1/0 massime 2 / 4.

MERCOLEDI’ 23 GENNAIO

La giornata di mercoledì si aprirà con deboli nevicate diffuse su tutto il territorio regionale ed in special modo sulla fascia appenninica. Naturalmente anche in questo caso avremo una quota neve differente a seconda della posizione regionale anche se il contributo di aria fredda in quota, potrebbe far scendere le precipitazioni nevose e la quota neve fin sui 300/400 metri su quasi tutto il territorio regionale. Acqua mista a neve nelle pianure e nelle vallate della regione. Dalla tarda mattinata primo pomeriggio cessazione dei fenomeni su tutta la regione salvo l’ area appenninica dove potrebbero insistere deboli ed intermittenti  precipitazioni nevose. Temperature minime -1/0 massime 3/4.

Per quanto riguarda la nostra città nello specifico, le precipitazioni più abbondanti sono previste dal pomeriggio di domani fino alla mattinata di Mercoledì in questo lasso temporale vista la quota neve prevista mi aspetto un accumulo nevoso più che discreto. Naturalmente tutta la fascia appenninica del nostro comprensorio sarà in pole per questo evento con accumuli che potrebbero creare disagi.

MEDIO TERMINE

Il tutto non dovrebbe esaurirsi in queste giornate anche se al momento prima di offrire altri dettagli preferisco attendere gli eventi in corso. Potrebbe però formarsi una perturbazione denominata in gergo meteo “ritornante” che potrebbe portare a nuovi episodi nevosi a quote collinari o basso collinari in alcuni momenti del proseguo di questa settimana.

LUNGO TERMINE

Rimango dell’ idea che stante i movimenti a livello di masse d’ aria in sede Euro- Asiatica potremmo avere una prima parte del mese di Febbraio abbastanza fredda con possibile intrusione di aria continentale (gelida) in sede Italica entro i primi 10 giorni di Febbraio.

Io come sempre ci ho provato, ora non ci resta che attendere in tempo reale per vedere i risvolti di questa fase fredda.

Ricordatevi sempre che un grado o mezzo grado in questi casi fa la differenza, ma siamo arrivati oramai a 24h dall’ evento quindi tutto ciò scritto è quello che più o meno mi aspetto!!!

Un saluto a tutti 

Ric Meteo Gubbio


Leave a Reply

Le previsioni sono offerte da:

 banner_ricmeteo_2   nofriauto     fidoka306